Archivi tag: David Gilmour

David Gilmour. Live at Pompeii – Regia di Gavin Elder

Condividi!

Il 7 e 8 lu­glio 2016 David Gil­mour si è esi­bi­to in due con­cer­ti spet­ta­co­la­ri nel leg­gen­da­rio an­fi­tea­tro di Pom­pei, al­l’om­bra del Ve­su­vio, 45 anni dopo aver­vi suo­na­to du­ran­te le re­gi­stra­zio­ni della sto­ri­ca esi­bi­zio­ne Pink Floyd Live at Pom­peii, ri­pre­sa da Adrien Maben nel 1971.

I con­cer­ti di Gil­mour sono stati le prime per­for­man­ce rock a svol­ger­si da­van­ti al pub­bli­co nel­l’an­ti­co an­fi­tea­tro ro­ma­no, che fu co­strui­to nel I se­co­lo a.C. e se­pol­to dal­l’e­ru­zio­ne del Ve­su­vio del 79 d.C. David Gil­mour è stato quin­di l’u­ni­co ar­ti­sta ad esi­bir­si al­l’in­ter­no del­l’a­re­na di Pom­pei dai tempi dei gla­dia­to­ri, quasi 2.000 anni fa.

«Mi piace quan­do le can­zo­ni sono ri­co­no­sci­bi­li quan­to l’al­bum». Co­min­cia così l’in­ter­vi­sta a David Gil­mour che apre la ver­sio­ne per il ci­ne­ma del con­cer­to even­to a Pom­pei, di­spo­ni­bi­le per il pub­bli­co da mer­co­le­dì 13 a ve­ner­dì 15 set­tem­bre nelle sale di tutta Ita­lia. Il re­gi­sta Gavin Elder ha scel­to di par­ti­re da Brighton e dalle pa­ro­le dello sto­ri­co chi­tar­ri­sta dei Pink Floyd, per in­tro­dur­re il vero e pro­prio con­cer­to, che Gil­mour de­scri­ve apren­do l’al­bum dei ri­cor­di e an­dan­do in­die­tro nel tempo al suo primo pas­sag­gio per Pom­pei, in­sie­me a Wa­tersWrightMason e i tec­ni­ci che al­lo­ra rea­liz­za­ro­no un as­so­lu­to ca­po­la­vo­ro.

David-Gilmour-Pompeii-Movie-Poster

A 71 anni la mae­stria è ri­ma­sta quel­la degli anni rug­gen­ti del rock psi­che­de­li­co, di cui i Floyd sono l’e­sem­pio più co­no­sciu­to e riu­sci­to. Gli ap­pas­sio­na­ti ri­tro­ve­ran­no nelle due ore di con­cer­to, ri­pre­se in 4K e con audio in Dolby Atmos, le ca­rat­te­ri­sti­che fon­da­men­ta­li nella sto­ria della band: il ma­sto­don­ti­co gioco di luci, i pezzi senza tempo come Time o Com­for­ta­bly Numb, la vo­glia di stu­pi­re ri­pro­du­cen­do i suoni ori­gi­na­li in­se­ri­ti nelle ver­sio­ni in stu­dio, come la cam­pa­na posta di fian­co alla bat­te­ria e suo­na­ta sul palco da Steve Di­Sta­ni­slao per High Hopes. Ma c’è anche la “spe­ri­men­ta­zio­ne” di una ver­sio­ne di The great gig in the sky, da The Dark Side Of The Moon, can­ta­ta da una voce ma­schi­le e due fem­mi­ni­li.

Ma lo spet­ta­co­lo in­clu­de can­zo­ni che ri­per­cor­ro­no tutta la car­rie­ra di David, com­pre­se quel­le dei suoi due album più re­cen­ti: Rat­tle That Lock e On An Island. Sono in­clu­si anche altri brani so­li­sti e clas­si­ci dei Pink Floyd come Wish You Were Here e One Of These Days, l’u­ni­ca can­zo­ne ese­gui­ta anche con la band, nel 1971. Af­fa­sci­nan­te il ma­sto­don­ti­co com­ples­so au­dio­vi­si­vo, con un enor­me ci­clo­ra­ma, laser, gio­chi pi­ro­tec­ni­ci, che mo­stra l’ar­ti­sta  in uno dei mag­gio­ri pic­chi crea­ti­vi della sua car­rie­ra, in un am­bien­te unico, du­ran­te un’oc­ca­sio­ne spe­cia­le resa straor­di­na­ria dal rac­con­to of­fer­to su gran­de scher­mo.

coverlg

David Gil­mour – Live at Pom­peii 2017 è un con­ti­nuo salto nel pas­sa­to vis­su­to in­sie­me ai ce­le­bri com­pa­gni di ven­tu­ra, con qual­che pezzo del re­per­to­rio so­li­sta, com­pre­sa A boat lies wai­ting de­di­ca­ta al­l’a­mi­co Rick Wright (scom­par­so nel 2008). La pen­sio­ne, per Gil­mour, sem­bra an­co­ra molto lon­ta­na. <<Si trat­ta di un posto ma­gi­co>>, ha di­chia­ra­to il mu­si­ci­sta, <<farvi ri­tor­no e ve­de­re il pal­co­sce­ni­co e l’a­re­na, è stata un’e­spe­rien­za tra­vol­gen­te. È un luogo di fan­ta­smi>>. Un luogo che va al di là del tempo e dello spa­zio, come la mu­si­ca di que­sta in­cre­di­bi­le band psi­che­de­li­ca, che ci ha nu­tri­ti di una mu­si­ca che sem­bra ve­ni­re da un’al­tra di­men­sio­ne. Un even­to im­per­di­bi­le, che piac­cia o meno l’e­ste­ti­ca e l’i­dea del con­cer­to re­gi­stra­to e tra­sfor­ma­to in espe­rien­za au­dio­vi­si­va.

davidgilmore

In usci­ta il 29 set­tem­bre per Co­lum­bia Re­cords in dop­pio cd, blu-ray, dop­pio dvd, dop­pio cd + blu-ray de­lu­xe edi­tion bo­x­set, un bo­x­set da 4LP,  e in di­gi­ta­le in alta de­fi­ni­zio­ne.

David Gil­mour Live At Pom­peii è di­stri­bui­to al ci­ne­ma da Nexo Di­gi­tal, in col­la­bo­ra­zio­ne con i media part­ner Radio DEE­JAY e MYmovies.​it

Per l’e­len­co delle sale:

http://​www.​nexodigital.​it/​david-gilmour-live-at-pompeii/​

SU STORIA DEI FILM

Kevin-Westenberg

L’ultima sera per ascoltare e vedere Live at Pompeii, ultima fatica di David Gilmour, chitarrista dei Pink Floyd

Condividi!

L’epocale ritorno di David Gilmour, egregio chitarrista dei Pink Floyd, per tre giorni in sala dal 13 al 15 settembre

Il 7 e 8 luglio 2016 David Gilmour si è esibito in due concerti spettacolari nel leggendario anfiteatro di Pompei, all’ombra del Vesuvio, 45 anni dopo avervi suonato durante le registrazioni della storica esibizione Pink Floyd Live at Pompeii, ripresa da Adrien Maben nel 1971.
I concerti di Gilmour sono stati le prime performance rock a svolgersi davanti al pubblico nell’antico anfiteatro romano, che fu costruito nel I secolo a.C. e sepolto dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. David Gilmour è stato quindi l’unico artista ad esibirsi all’interno dell’arena di Pompei dai tempi dei gladiatori, quasi 2.000 anni fa.

live-at-pompei-2017

«Mi piace quando le canzoni sono r i c o n o s c i b i l i quanto l’album». Comincia così l’intervista a David Gilmour che apre la versione per il cinema del concerto evento a Pompei, disponibile per il pubblico da mercoledì 13 a venerdì 15 settembre nelle sale di tutta Italia. Il regista Gavin Elder ha scelto di partire da Brighton e dalle parole dello storico chitarrista dei Pink Floyd, per introdurre il vero e proprio concerto, che Gilmour descrive aprendo l’album dei ricordi e andando indietro nel tempo al suo primo passaggio per Pompei, insieme a Waters, Wright, Mason e i tecnici che allora realizzarono un assoluto capolavoro.

A 71 anni la maestria è rimasta quella degli anni ruggenti del rock psichedelico, di cui i Floyd sono l’esempio più conosciuto e riuscito. Gli appassionati ritroveranno nelle due ore di concerto, riprese in 4K e con audio in Dolby Atmos, le caratteristiche fondamentali nella storia della band: il mastodontico gioco di luci, i pezzi senza tempo come Time o Comfortably Numb, la voglia di stupire riproducendo i suoni originali inseriti nelle versioni in studio, come la campana posta di fianco alla batteria e suonata sul palco da Steve DiStanislao per High Hopes. Ma c’è anche la “sperimentazione” di una versione di The great gig in the sky, da The Dark Side Of The Moon, cantata da una voce maschile e due femminili.

pompei_david-gilmour1

Lo spettacolo include canzoni che ripercorrono tutta la carriera di David, comprese quelle dei suoi due album più recenti: Rattle That Lock e On An Island. Sono inclusi anche altri brani solisti e classici dei Pink Floyd come Wish You Were Here e One Of These Days, l’unica canzone eseguita anche con la band, nel 1971. Affascinante il mastodontico complesso audiovisivo, con un enorme ciclorama, laser, giochi pirotecnici, che mostra l’artista in uno dei maggiori picchi creativi della sua carriera, in un ambiente unico, durante un’occasione speciale resa straordinaria dal racconto offerto su grande schermo.

 è un continuo salto nel passato vissuto insieme ai celebri compagni di ventura, con qualche pezzo del repertorio solista, compresa A boat lies waiting dedicata all’amico Rick Wright (scomparso nel 2008). La pensione, per Gilmour, sembra ancora molto lontana. <<Si tratta di un posto magico>>, ha dichiarato il musicista, <<farvi ritorno e vedere il palcoscenico e l’arena, è stata un’esperienza travolgente. È un luogo di fantasmi>>. Un luogo che va al di là del tempo e dello spazio, come la musica di questa incredibile band psichedelica, che ci ha nutriti di una musica che sembra venire da un’altra dimensione. Un evento imperdibile, che piaccia o meno l’estetica e l’idea del concerto registrato e trasformato in esperienza audiovisiva.

coverlg

In uscita il 29 settembre per Columbia Records in doppio cd, blu-ray, doppio dvd, doppio cd + blu-ray deluxe edition boxset, un boxset da 4LP, e in digitale in alta definizione.

David Gilmour – Live At Pompeii è distribuito al cinema da Nexo Digital, in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it

Per l’elenco delle sale:
http://www.nexodigital.it/david-gilmour-live-at-pompeii/