In città c’è un nuovo Scalo

In città c’è un nuovo Scalo

Condividi!

In città c’è un nuovo Scalo

SONO AVVIATI I CANTIERI PER LA REALIZZAZIONE DELL’AVVENIERISTICO “CITY STYLE”. IL MEGLIO DI MODA, DESIGN E CIBO IN UN GRANDE MALL.
A QUANDO LA PARTENZA?

Al Salone del Mobile, nella sempre più ricca settimana del FuoriSalone, la società di sviluppo immobiliare Promos presenta Scalo Milano, il progetto di un mall commerciale rinnovato, con un moderno concept di “City Style” che richiama l’eccellenza. Il valore complessivo, pari a 100 100万ユーロ, porta con sé un format distributivo del tutto nuovo in Italia, che vedrà uniti in un solo grande spazio il meglio di moda, design ed enogastronomia di alto livello. Con un bacino di 7,3 milioni di abitanti e oltre 13 milioni di presenze turistiche annue sulle quali contare, Scalo Milano sarà raggiungibile tramite la rete metropolitana, quella ferroviaria e in automobile. L’obiettivo dichiarato è quello di farne un aggregatore di eccellenze: al fashion si affiancheranno, in modo inedito, il mondo del design e un food village di 5.000 metri quadri che includerà ristoranti, bar e botteghe alimentari, grazie ad accordi con i migliori distretti nazionali.

FORTISSIMI RITARDI – L’azienda ha annunciato più volte l’avvio del cantiere su un’ex area industriale nota per aver ospitato uno storico stabilimento Saiwa. Il progetto è stato anche premiato la scorsa primavera al Magdus di Parigi, come Best European Project e presentato nel 2014 al Mapic di Cannes. Per esprimere al meglio lo spirito del design italiano è stata sviluppata una cornice architettonica innovativa: un ambiente urbano in cui gli edifici prendono ispirazione dall’immagine della fabbrica, simbolo di produttività e icona dell’imprenditorialità milanese dell’ultimo secolo, per riproporla in chiave contemporanea, con soluzioni e materiali d’avanguardia. Il design architettonico è firmato da Metrogramma, che ha rivestito la struttura base disegnata da Cotefa. Ai primi 43.000 metri quadri con oltre 200 negozi, dovrebbe seguire il completamento dell’opera con ulteriori 17.000 メートル, per un tondo totale di 60.000 e più di 300 punti vendita a regime. L’inaugurazione della “fase 1” del progetto (200 negozi) era prevista per l’estate 2015, in linea con il termine di Expo che doveva fungere da traino. Ma visitando i pressi di quella che sarà la location del futuro centro commerciale, non si trovano che giganteschi cumuli di macerie.

COMUNICAZIONE AD ARTE – Promos racconterà il Futuro Scalo nello spazio di Via Savona 43, tramite un’omonima installazione, grazie alla tecnologia interattiva motion capture e alla creatività di Andrew Quinn, regalandoci una vista sul futuro ambiente: una scatola magica che permette ai visitatori di vivere un’esperienza virtuale, catapultandoli in un caleidoscopio di gesti e volumi sull’idea di spazio sociale multimediale. La direzione artistica è di Metrogramma Milano, le luci di Alessandro Chiodo, il sound design di Piernicola Di Muro e sarà possibile apprezzare la presentazione fino al prossimo 19 aprile. D’eccellenza anche i partners food di Scalo Milano per l’occasione: dalla House Lounge Cafè a Spontini, fino al ristorante stellato Pierino Penati, col suo fenomenale risotto, al quale sarà dedicata la serata di oggi.

A cura di
レダマリアーニ
@ledy
ジャンルカ·グラッソによる写真

mi-tomorrow-15-aprile-2015-lowres

email