Category Archives: ספרות

Un motivo al giorno per entrare in cartoleria

Condividi!

Un motivo al giorno per entrare in cartoleria

GEC (gestire la cartoleria) parla de la Cartofumetteria di Leda.

La Cartofumetteria di Leda La Cartofumetteria di Leda La Cartofumetteria di Leda

Scarica qui l’articolo in PDF per una lettura più gradevole

email

Un sogno di forza, equilibrio e bellezza

Condividi!

Mandiamo in pensione gli stereotipi femminili delle fiabe del passato

I-Like-IT_Settembre-2017_con-adv-e-corretto-8

SCARICA QUI LA VERSIONE CARTACEA

LA RIVOLUZIONE SILENZIOSA . Un libro che chiunque dovrebbe tenere sul comodino accanto al proprio letto, per dare una sana rinfrescata alla mente ogni sera, prima di sognare. Non sono solo fiabe, scritte con uno stile fluido, adatto e comprensibile a qualunque adolescente, ma soprattutto è un’illuminante panoramica, tra fantastiche immagini realizzate da sessanta illustratrici di tutto il mondo, sulle donne (e talvolta sugli uomini) di ieri, oggi e domani. Un libro che si divora, che comincia con questa dedica che già fa innamorare: «Alle bambine ribelli di tutto il mondo: sognate più in grande, puntate più in alto, lottate con più energia. זה, nel dubbio, ricordate: avete ragione voi». Senza dubbio il caso editoriale dell’anno è Storie della buona notte per bambine ribelli, של Elena Favilli ו - Francesca Cavallo (Timbuktu Labs, 2016 e Mondadori, 2017).

UN TESTO SIMBOLICO . Chiacchierando con le due giovani autrici, che hanno vinto lo scettro del libro inedito più finanziato della storia (secondo solo a una versione speciale della Bibbia), con oltre un milione di dollari raccolti in nemmeno un mese di crowdfunding (altro che sirenette e principessine!), ci rendiamo conto del fatto che secoli di stereotipi femminili diffusi dalle fiabe del passato, che inevitabilmente rispecchiavano società sepolte, oggi possono essere mandati in pensione. Nell’elastica mente dei più piccoli, figure femminili passive e compiacenti possono finalmente far spazio a donne coraggiose, libere e attive. C’era una volta diventa C’è sempre stato e ancora di più potrà esserci, per un totale di cento storie di vita straordinarie, create, come raccontano le autrici, «per aiutare i bambini a scoprire il mondo con il potere dell’immaginazione». «Ci interessava mettere al centro le bambine e associarle alla parola ribelli che di solito ha una connotazione negativa, soprattutto se legata alle donne, molte delle quali, come raccontano le nostre fiabe, non hanno fatto una bella fine», spiegano la Favilli, giornalista e imprenditrice, e la Cavallo, scrittrice e regista teatrale, «perché crediamo fortemente che sia importante che ai piccoli si mostrino persone e storie in tutta la loro complessità». Rispondendo ad alcune critiche che riguardano l’aver inserito tra le figure femminili del libro anche Margaret Thatcher (primo ministro del Regno Unito dal 1979 al 1990, chiamata la Lady di Ferro per il suo piglio autoritario, ndr), Elena Favilli sostiene di aver scelto «anche personaggi con le loro ombre».

I-Like-IT_Settembre-2017_con-adv-e-corretto-3

CROLLO DEGLI STEREOTIPI . Storie della buonanotte per bambine ribelli è il risultato di sei anni di ricerca e di dialogo con il pubblico della Media Company Timbuktu Labs, creata nel 2013 dalle due giovani, che dà vita a prodotti innovativi per bambini di tutte le età. Durante la raccolta fondi, le autrici hanno chiesto al pubblico di suggerire alcuni nomi: «Tra i più gettonati Frida Kahlo e Jane Austen e tra le scienziate Margherita Hack. Avevamo una rosa di oltre duecento donne: dall’Arabia Saudita al Pakistan, alla Cina», spiega la Favilli. «Alcuni entreranno in un secondo libro, che stiamo preparando», anticipa la Cavallo, «per accendere l’immaginazione delle future generazioni. Siamo state sommerse da una valanga di messaggi di genitori di bambine ma anche di bambini che s’identificano con queste storie e che non hanno un pregiudizio così forte – come quando diventano più grandi – verso un libro con protagoniste tutte femminili». Insomma, potrebbe essere il sogno di un futuro diverso? Allora facciamolo: sogniamo tutti assieme un futuro fatto di passione, di curiosità, di gentilezza e generosità. Una realtà umana sempre migliore. Del resto quelli che stiamo vivendo sono tempi di cambiamento e di metamorfosi. Tensioni sociali e politiche si alternano a forze di rinnovamento della società occidentale, chiamata a confrontarsi per la prima volta con figure di donne e uomini molto diverse da quelle delle generazioni che le hanno precedute.

LA DONNA COME SPECCHIO DEL CAMBIAMENTO . Sul grande schermo abbiamo assistito a film che ci hanno presentato personaggi che raccontano nuovi modi di essere donna, madre, lavoratrice in ogni parte del mondo, anche cartoon: dall’ultima Oceania, a Elsa di Frozen, passando a Merida di Ribelle. Tutte ragazze che non hanno bisogno di un uomo per emergere. Moltissimi ci hanno raccontato delle grandi donne del passato, come ad esempio Il diritto di contare של Theodore Melfi, o A United Kingdom של Amma Ansante, ma potremmo fare una lista di almeno un centinaio di titoli. Abbiamo letto Le tue antenate, scritto da Rita Levi-Montalcini poco prima della sua morte, עם Giuseppina Tripodi, ed edito dalla Gallucci (2008), per ricordare la storia di oltre settanta donne pioniere nella società e nella scienza, dall’antichità ai giorni nostri. Ma anche Cattive Ragazze, graphic novel edita da Sinnos (2013), scritta da Assia Petricelli e illustrata da Sergio Riccardi, che racconta la storia di quindici donne audaci e creative. Abbiamo letto il fumetto Leda, che solo amore e luce ha per confine, של Colaone, Satta e De Santis, su Leda Rafanelli, anarchica e musulmana, grande personaggio della storia intellettuale italiana del Novecento (edito dalla Coconino, 2016) ו - Frida. Operetta amorale a fumetti של Vanna Vinci (24 Ore Cultura, 2016).

I-Like-IT_Settembre-2017_con-adv-e-corretto-1

Tutti pazzi per i gatti

Condividi!

Nelle librerie, online e sui social, impazzano terapie “pets”: modelli di vita animale.

ILK-MAGGIO_01-37

SCARICA QUI L’ARTICOLO IN PDF

Venditori di libri? No, librai!

Condividi!

Viaggio nel mercato dell’editoria milanese, in bilico tra crisi
e ricerca di nuove idee: a partire dalla scelta di reinventarsi

http://www.mitomorrow.it/2017/02/24/venditori-di-libri-no-librai-come-ci-si-reinventa/

mi-tomorrow-2017-02-24-6 mi-tomorrow-2017-02-24-7

16804086_654283071430336_3348385039855433095_o

 

Una media all’avanguardia

Condividi!

LA QUINTINO DI VONA – TITO SPERI è UNA SECONDARIA ATIPICA:
L’OFFERTA DIDATTICA è DIVISA IN MOLTEPLICI PERCORSI FORMATIVI

http://www.mitomorrow.it/2016/12/13/percorsi-allavanguardia-alla-media-quintino-di-vona-tito-speri/

mi-tomorrow-2016-12-13.pdf