Westfield Milan vi porta a Parigi

Westfield Milan vi porta a Parigi

Condividi!

segrate-westfield-2015-01

APRIRÀ A SEGRATE LO SHOPPING MALL PIÙ GRANDE D’EUROPA DEL GRUPPO PERCASSI
LE GALERIES LAFAYETTE PUNTERANNO SULLE FOOD HALL, IN LINEA CON L’ESPOSIZIONE

L’apertura delle Lafayette a Milano è prevista tra il 2017 e il 2018, ma a Segrate, sul territorio dell’ex dogana, è già cominciata la bonifica dell’area che andrà ad accogliere il super progetto del gruppo Percassi e del colosso australiano Westfield, tramite Arcus Real Estate, a sua volta controllata da Stilo Immobiliare Finanziaria, su un’area di 175mila metri quadri. Segrate sarà la sede del più grande centro commerciale d’Italia, seconda apertura europea e primo shopping mall nell’Europa continentale per Westfield, in prossimità dell’aeroporto di Linate e dell’Idroscalo. Secondo le previsioni il centro ospiterà, su quattro piani, più di 300 negozi di grandi firme, con servizi turistici, attività per il tempo libero, cinema e una cinquantina di ristoranti, oltre ad un parcheggio per 10mila posti auto ed un’arena sportiva firmata (forse) Armani, per un bacino di utenza di oltre 7 milioni di consumatori. Il primo annuncio del progetto risale al 2011, ma solo adesso si è concluso il lungo iter procedurale, ritardato anche dal ritrovamento nel sottosuolo di alcuni rifiuti speciali. Per il gruppo Percassi è il secondo grande investimento nel settore, dopo lo shopping center di Orio al Serio.

ESTETICA FUTURIBILE – A livello architettonico sono già disponibili i primi render del mall, mentre sono ancora in fase di discussione diversi punti riguardanti la viabilità nella zona, che si articolerà anche intorno ad alcuni bacini d’acqua. Il centro sorgerà in una zona chiave del nostro Paese, con un bacino domestico e turistico molto attraente per
i retailer, in cui il reddito pro capite supera la media europea del 35% ed attira ogni anno oltre 13 milioni di turisti. L’impatto sul territorio dovrebbe a sua volta conoscere un
importante sviluppo tramite l’operazione Etihad-Alitalia, che porterà a Milano, attraverso centinaia di voli, moltissimi turisti mediorientali.

CAPITALE DEL FOOD – Milano è stata selezionata da Galeries Lafayette in quanto grande capitale della moda ed è stato scelto il marchio Westfield perché in grado di garantire un’enorme visibilità e importanti flussi di acquirenti. Il gruppo francese, di proprietà della famiglia Moulin-Houzé e famoso soprattutto per la sede storica parigina di Boulevard Haussman, ha aperto in oltre 120 anni di attività 65 negozi: 60 in Francia, gli altri a Berlino, Casablanca, Dubai, Giacarta e Pechino. Una delle principali caratteristiche è che ospita sempre al suo interno una zona di ristorazione di alto livello. Milano capitale delle food hall di qualità, in short? Forse. Lafayette, in fact, si andrebbe ad aggiungere alle già ben radicate Rinascente, Excelsior Milano (con la sua Eats) e Coin (con la food hall gestita da Eataly). E se Londra ha Harrods e Berlino ha il KaDeWe, Milano potrà presto vantare l’inedita pluralità di questo peculiare format, assolutamente in linea con le tematiche legate all’alimentazione. Con le tematiche di Expo 2015.

A cura di
Leda Mariani
@ledy
Photographs by Marco Vanoli

mi-tomorrow-24-aprile-2015-lowres

email