On the last night to hear and see Live at Pompeii, latest work by David Gilmour, Pink Floyd guitarist

Condividi!

L’epocale ritorno di David Gilmour, egregio chitarrista dei Pink Floyd, per tre giorni in sala dal 13 to the 15 September

The 7 and 8 July 2016 David Gilmour si è esibito in due concerti spettacolari nel leggendario anfiteatro di Pompei, all’ombra del Vesuvio, 45 anni dopo avervi suonato durante le registrazioni della storica esibizione Pink Floyd Live at Pompeii, ripresa da Adrien Maben nel 1971.
I concerti di Gilmour sono stati le prime performance rock a svolgersi davanti al pubblico nell’antico anfiteatro romano, che fu costruito nel I secolo a.C. e sepolto dall’eruzione del Vesuvio del 79 d.C. David Gilmour è stato quindi l’unico artista ad esibirsi all’interno dell’arena di Pompei dai tempi dei gladiatori, quasi 2.000 years ago.

live-at-pompei-2017

«Mi piace quando le canzoni sono r i c o n o s c i b i l i quanto l’album». Thus begins the interview with David Gilmour which opens the film version of the concert event in Pompeii, available to the public from Wednesday 13 Friday 15 September in theaters all over Italy. Il regista Gavin Elder He chose from Brighton and the words of the historian of Pink Floyd guitarist, to introduce the real concert, Gilmour describes opening the album of memories and going back in time to his first ball for Pompeii, along with Waters, Wright, Mason and the technicians who then built a masterpiece.

A 71 years mastery has remained that of the roaring years of psychedelic rock, whose Floyd is the best known example, successful. The lovers find themselves in the two-hour concert, riprese in 4K e con audio in Dolby Atmos, the key features in the history of the band: the mammoth of lights, timeless pieces like Time the Comfortably Numb, the desire to surprise by reproducing the original sounds inserted into the studio versions, as the bell placed beside the drums and played onstage by Steve DiStanislao for High Hopes. But there is also the "experiment" of a version of The great gig in the sky, da The Dark Side Of The Moon, cantata da una voce maschile e due femminili.

pompei_david-gilmour1

Lo spettacolo include canzoni che ripercorrono tutta la carriera di David, comprese quelle dei suoi due album più recenti: Rattle That Lock and On An Island. Sono inclusi anche altri brani solisti e classici dei Pink Floyd come Wish You Were Here and One Of These Days, l’unica canzone eseguita anche con la band, nel 1971. Affascinante il mastodontico complesso audiovisivo, con un enorme ciclorama, laser, giochi pirotecnici, che mostra l’artista in uno dei maggiori picchi creativi della sua carriera, in un ambiente unico, Special made during extraordinary opportunity offered by the story on the big screen.

è un continuo salto nel passato vissuto insieme ai celebri compagni di ventura, with some of the solo repertoire piece, including A boat lies waiting devoted friend Rick Wright (who died in 2008). Retirement, per Gilmour, It seems a long way off. <<It is a magical place>>, said the musician, <<to return and see the stage and the arena, It was an overwhelming experience. It is a place of ghosts>>. Un luogo che va al di là del tempo e dello spazio, come la musica di questa incredibile band psichedelica, che ci ha nutriti di una musica che sembra venire da un’altra dimensione. Un evento imperdibile, che piaccia o meno l’estetica e l’idea del concerto registrato e trasformato in esperienza audiovisiva.

coverlg

In uscita il 29 September for Columbia Records in doppio cd, blu-ray, doppio dvd, doppio cd + blu-ray deluxe edition boxset, un boxset da 4LP, e in digitale in alta definizione.

David Gilmour – Live At Pompeii è distribuito al cinema da Nexo Digital, in collaborazione con i media partner Radio DEEJAY e MYmovies.it

For a list of rooms:
http://www.nexodigital.it/david-gilmour-live-at-pompeii/

email